Salta al contenuto principale

Polistena, quando l'estorsione è un affare di famiglia

Basilicata

Salvatore Pronestì, 54 anni, ricercato dallo scorso 25 marzo per aver tentato di uccidere il suocero al fine di ottenere dall'uomo tremila euro, è stato arrestato dai carabinieri

Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

I carabinieri di Polistena hanno arrestato Salvatore Pronestì, 54 anni, ricercato dallo scorso 25 marzo in quanto colpito da provvedimento di fermo per tentata estorsione e tentato omicidio. Pronestì si era reso irreperibile dopo che aveva tentato di estorcere al suocero tremila euro ed in seguito al diniego di questi lo aveva colpito con un’ascia. L'episodio è avvenuto ad Acquaro, in provincia di Vibo Valentia. Le indagini hanno portato al provvedimento di fermo che non era stato eseguito per l’irreperibilità del destinatario. Le ricerche dell’uomo erano state estese anche nella Piana di Gioia Tauro, dove è avvenuto l’arresto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?