Salta al contenuto principale

Confiscati beni per un milione di euro nel Vibonese

Basilicata

Il sequestro è stato eseguito in ottemperanza al decreto di confisca emesso dalla Corte d’Appello di Reggio

Tempo di lettura: 
0 minuti 24 secondi

I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Vibo Valentia hanno confiscato beni per un milione di euro, appartenenti a Filippo Tavella, 70 anni, di Dinami, un comune del vibonese, condannato per reati in materia di stupefacenti. L’iter aveva avuto inizio il 3 settembre 2006, il 9 marzo 2007 il sequestro, ma il 16 maggio 2008, sempre la Corte d’Appello di Reggio Calabria, su ricorso dell’interessato ne aveva disposto il dissequestro. A seguito dell'opposizione dell’autorità giudiziaria, ieri l’atto finale, ossia la confisca.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?