Salta al contenuto principale

Corporelle pronta a chiudere la serie

Basilicata

Potenza in trasferta a Reggio Calabria con l'obiettivo di guadagnare subito la semifinale

Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

GARA esterna per la Centre Corporelle Potenza nei quarti di finale play-off del campionato di serie C Dilettanti maschile.
I lucani, questa sera affrontano al Palasport Pentimele di Reggio Calabria, con inizio alle 21 l'Heliantide Reggio Calabria di Antonio Paternoster e hanno tutta l'itenzione di chiudere i conti in gara due.
Non sarà però facile ripetere la bella prestazione offerta domenica pomeriggio al Pala Pergola al cospetto di una compagine molto quotata sul piano tattico e allenata sagacemente dal coach Antonio Paternoster.
Il complesso potentino sarà ancora orfano di Mimmo Castellitto che proprio martedì si è sottoposto all'intervento di pulizia al menisco.
Il capitano e uomo simbolo della Centre Corporelle Potenza dovrebbe essere disponibile, risultati permettendo per la semifinale play-off.
La gara di questo pomeriggio sarà diretta dai signori Lauretami e Piram di Livorno.
De Angelis confida nella compattezza della sua squadra per superare il difficile scoglio Heliantide, che a Potenza è stato capace di mettere in crisi la squadra lucana nei primi due quarti.
Il complesso potentino affronta un team ben messo sul piano tattico e organizzativo.
De Angelis ha parlato chiaro negli spogliatoi, facendo capire ai suoi atleti le difficoltà di un match da non sottovalutare.
Da un lato la voglia di riaprire i conti che anima la squadra reggina, dall'altro il desiderio forte di vincere e passare immediatamente in semifinale.
La difesa, le soluzioni offensive e la forza sotto canestro potrebbero risolvere la partita di questa sera.
Un match chiave per i destini di entrambe le formazioni.
La vigilia è stata raccontata dal direttore generale della Centre Corporelle Potenza, Dino Viggiano che ha dichiarato: “Dopo aver archiviato con soddisfazione gara uno, andiamo a Reggio con il chiaro intento di archiviare la serie.
I reggini costituiscono uno scoglio estremamente complesso per noi, a Potenza ci hanno creato non pochi problemi grazie alla difesa box and one”.
Il dirigente della Centre Corporelle Potenza ha parlato delle caratteristiche tattiche della contesa: “Bisogna arginare gli esterni del Reggio Calabria che a Potenza hanno segnato canestri di pregevole fattura, il riferimento va a Meduri e Pellicanò, elementi capaci di dare una svolta al Reggio soprattutto nelle gare esterne”.
L'ultima considerazione di Dino Viggiano è per la sfida sotto canestro: “Nell'area pitturata abbiamo il compito di dominare la lotta ai rimbalzi.
Prevedo lotta feroce contro il complesso di Antonio Paternoster, ma confido nella forza e nelle energie fisiche della nostra squadra che ha le capacità e i numeri per vincere il match”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?