Salta al contenuto principale

Nuovi straordinari alla Sata di Melfi. Ma la Fim annuncia lo sciopero per il comandato del 16

Basilicata

Lo comunicherà oggi la Fiat alla Rsu dello stabilimento. Per la Fim
Cisl la comandata del 16 maggio è una provocazione. E il segretario
regionale Zenga non esclude il ricorso allo sciopero.

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

La Sata comunicherà in tarda mattinata alla Rsu dello stabilimento tre sabati di straordinario dal 9 al 23 maggio.
Lo rende noto il segretario generale della Fim Cisl Basilicata,
Antonio Zenga. Lo straordinario sarà svolto su due turni (6-14, 14-22)
il 9 e il 16 maggio, mentre per sabato 23 le ore di straordinario
saranno limitate al solo primo turno dalle 6 alle 14 per esaurimento
delle ore di comandata “quota esente”. La Fiat comunicherà inoltre la
proroga di un mese, fino a fine maggio, del periodo di trasferta dei
circa 300 lavoratori di Pomigliano d'Arco impegnati a Melfi.

Ma sulla comandata del 16 maggio si prospetta una rottura tra
sindacati e azienda. Antonio Zenga parla senza mezzi termini di
provocazione della Fiat. “In quella data – spiega Antonio Zenga – è
stata già programmata una manifestazione nazionale a Torino proprio
sul futuro della Fiat e ai piani alti di viale Marconi ne sono
perfettamente a conoscenza, per questo ritengo che la decisione di
comunicare le nuove comandate proprio nel giorno del vertice sindacale
a Roma e di mettere in calendario una comandata in concomitanza con
una manifestazione nazionale sia una provocazione gratuita. La Fim
chiederà alla Fiat di spostare la comandata del 16 altrimenti –
annuncia Zenga – non esiteremo a proclamare lo sciopero”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?