Salta al contenuto principale

Cosenza, il derby a Catanzaro può valere la promozione

Basilicata

Bastano due punti e qualunque fosse il risultato della gara del Gela che attende una dimessa Vigor Lamezia, con una vittoria al "Ceravolo" i rossoblù vincerebbero il campionato. Ma i giallorossi di Pr

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

Bastano due punti e qualunque fosse il risultato della gara del Gela che attende una dimessa Vigor Lamezia, con una vittoria al Ceravolo e a Cosenza sarebbe festa grande come non mai. Per Catanzaro-Cosenza concretezza e realismo dice che in una gara così particolare e difficile, i Lupi giocano per due risultati su tre, con migliaia di supporter che seguiranno la gara in tv e alla radiolina. Attesa alta, nonostante tutto e nonostante la trasferta non sia consentita ai fan innamorati del rossoblù.
Questa la formazione che dovrebbe scendere in campo al Ceravolo di Catanzaro. Stefano Ambrosi in porta. Difesa a quattro, da destra verso sinistra con Bernardi, Parisi, Braca e Musacco. I due stantuffi di centrocampo sono quelli soliti e corrispondono ai nomi di Ciccio De Rose e Raffaele Battisti. A destra giocherà Occhiuzzi e a sinistra invece Catania. Polani e Mortelliti sono i frombolieri avanzati. Unico dubbio l’utilizzo di Mortelliti a destra e l’inserimento di Danti tra le due linee a creare lo scompiglio che gli è proprio.
Dopo l’allenamento il Cosenza ha ritrovato la parola. Per tutti le dichiarazioni di Mimmo Toscano. «Ho rivisto il mio Cosenza. Dopo la sconfitta col Cassino abbiamo deciso di lavorare in disparte e cercare di ritrovarci. Ho rivisto la serenità, la consapevolezza e la voglia di chiudere il campionato». Ancora derby, dopo lo zero a zero della gara d’andata davanti a tredicimila spettatori. «Di diverso c’è il fatto che siamo stati lontano dalla città dove la gara si respira in profondità. Siamo stati benissimo e rispetto a dicembre siamo meno frenetici, ma comunque molto determinati a fare risultato».
Formazione quasi decisa, anche se Toscano si riserva qualche varinate dell’ultimo momento.
QUI CATANZARO - C'è grande attesa, ovvio, anche a Catanzaro, dove i giallorossi comunque tentano il colpaccio. «Se sino ad oggi i nostri tifosi sono voluti rimanere dalla finestra, questa è l'occasione giusta per tornare numerosi sugli spalti. La squadra ha disputato un grande campionato, considerato i programmi di inizio stagione. Con il Cosenza c'è bisogno di tutto il sostegno della tifoseria per trascinare i ragazzi alla vittoria»: il tenico Provenza è consapevole che dalla partita dipenderà il cammino futuro della sua squadra.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?