Salta al contenuto principale

"L'angelo" Mennonna contro
il "demone" Dan Brown

Basilicata

IL vescovo più anziano del mondo, di Muro Lucano, denuncia alla Procura della Repubblica il film tratto dal bestseller di Dan Brown (autore del Codice da Vinci"), diretto da Ron Howard e con Tom Hanks

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Per «denunciare il contenuto altamente denigratorio, diffamatorio ed offensivo per i valori della Chiesa e per il prestigio della Santa Sede», il vescovo più anziano al mondo, monsignor Antonio Rosario Mennonna, che il 27 maggio compirà 103 anni, è tra i firmatari di un esposto contro il film Angeli e demoni, del regista Ron Howard, in uscita in Italia mercoledì 13 maggio. Lo hanno reso noto gli avvocati del vescovo, Giacinto Canzona e Anna Orecchioni, i quali hanno specificato che «l'esposto è stato presentato alle Procure della Repubblica di Roma e Potenza» e che «si tratta di un atto significativo per invitare i vescovi, nei rispettivi Paesi, a fare altrettanto presso le competenti Autorità giudiziarie straniere». L’esposto del monsignor Mennonna, che «è rimasto profondamente turbato – hanno spiegato gli avvocati – prima dal contenuto del romanzo di Dan Brown e ancor di più dal film di Howard’', è stato presentato «nei confronti di tutti gli eventuali responsabili che hanno concorso alla realizzazione, alla produzione, alla diffusione e alla distribuzione in Italia del film, che non ha alcuna limitazione per i minorenni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?