Salta al contenuto principale

Labriola candidato della Pdl

Basilicata

Cinque liste per il candidato di centrodestra alla presidenza della Provincia di Matera, Viceconte: «Siamo avanti di cinque punti, ci sono le condizioni per avviare il cambiamento»

Tempo di lettura: 
3 minuti 34 secondi

di PIERO QUARTO
MATERA - «Questa Regione è stufa dei giochi di potere, in provincia di Matera in particolare il centrodestra è avanti di 4-5 punti in base a dati recente che abbiamo commissionato, ma il trend è lo stesso a Potenza città e nella sua Provincia e il vantaggio è pressochè simile».
Guido Viceconte segretario regionale del Pdl lancia da Matera l’offensiva verso le prossime elezioni amministrative e lo fa nel giorno dell’incoronazione di Nuccio Labriola a candidato alla presidenza della Provincia di Matera. Almeno cinque ma fors’anche di più le liste che lo sosterranno ed un dialogo aperto con l’Addc della Mastrosimone, la costola materana del Dec di Roberto Falotico che a Potenza ha stretto un asse di ferro con il Popolo delle Libertà: «stiamo lavorando e contiamo al più presto di avere buone notizie anche su questo versante, speriamo prima della chiusura delle liste. Noi vogliamo comunque una coalizione omogenea che si fondi prima sui valori e poi sulle convenienze politiche» ha spiegato Viceconte sostenuto dagli altri leader del Pdl materano e lucano. Erano presenti il sindaco di Matera, Nicola Buccico, il consigliere regionale Pasquale Di Lorenzo, il segretario regionale dell’Udeur, Paolo Giannasio, Rocco Tauro per la Fiamma Tricolore che farà una lista insieme alla Destra, Giovanni Ierone per il movimento che fa riferimento a Daniela Santanchè e Camicllo Naborre dei Popolari e Liberaldemocratici di Giovanardi.
Naturalmente al centro della scena era il candidato presidente Nuccio Labriola che ha raccontato innanzitutto un retroscena: «sono stato chiamato questa mattina (ieri, ndr) dal candidato del centrosinistra Franco Stella per un augurio alla vigilia di questa campagna elettorale, l’avrei fatto io stesso non appena ufficiliazzata la candidatura. Sono convinto che sarà una campagna elettorale all’insegna della correttezza, questo è il mio auspicio. Naturalmente noi vogliamo chiarire quelle che sono le nostre intenzioni e le nostre posizioni, importante è soprattutto il ruolo di cerniera e di confronto con i Comuni e la Regione che le Province devono svolgere. Grande sarà l’attenzione per le tematiche dell’occupazione che oggi costituiscono una vera emergenza».
Poi la questione ambientale che resta uno dei nodi aperti in Basilicata, Labriola chiarisce: «è sicuramente uno degli argomenti più importanti e merita un’attenzione costante ed un rapporto continuo con le Amministrazioni locali. Noi su questi temi confermeremo la nostra decisa opposizione circa l’istituzione su questo territorio di un deposito di scorie nucleari. Il nostro no lo diciamo a chiare lettere». Viceconte, da poco nominato responsabile nazionale Ambiente del Pdl, ha aggiunto: «la Basilicata a livello ambientale sta già dando tanto, produce il 14 per cento del fabbisogno energetico e a pieno regime può arrivare al 20-25 per cento.
Non si può chiedere di più a questa regione». Poi l’annuncio: «anzi possiamo dire che finalmente nel disegno energia c’è anche l’emendamento sulla riduzione del prezzo della benzina. E’ passato in commissione al Senato e martedì ne viene calendarizzato l’iter anche alla Camera. Siamo stati irrisi su questo argomento ma lo stiamo portando avanti senza esitazioni».
Sulla candidatura di Labriola non sono mancate le parole del senatore Latronico neo coordinatore provinciale del Pdl: «al nostro interno non ci sono state lotte intestine ma l’incrocio di esigenze e disponibilità che sono state date con spirito di servizio.
Il centrosinistra invece rimane solo un grumo di potere che negli ultimi 15 anni ha portato al disfacimento sociale e produttivo di questa regione. La battaglia che portiamo avanti è propedeutica proprio a questo cioè a cambiare le sorti ed il futuro di questa regione nel 2010».
A sottolineare la coesione della coalizione anche il sindaco di Matera, Nicola Buccico che ha spiegato: «noi mettiamo in campo liste omogenee che hanno stessi valori e stessi obiettivi perchè vogliamo essere dalla stessa parte e condividere un percorso comune, dall’altra parte invece si dà vita a rappresentanza eterogenee con persone che prima si sono battute con il centrodestra e che ora si ritrovano nel centrosinistra. Perchè lì non c’è più la politica ma si va solo dietro agli interessi».
Infine Labriola che ha chiuso sottolineando che l’obiettivo: «non è personale ma per la vittoria dell’intero popolo lucano che chiede e vuole un cambiamento forte.
E’ per questo che dovremo batterci anche e soprattutto per convincere tutti ad andare a votare riconquistando la fiducia della gente».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?