Salta al contenuto principale

Why Not, chiesta l'archiviazione per il funzionario del Sismi

Basilicata

La Procura generale di Catanzaro ha chiesto l’archiviazione per l’ufficiale del Sismi Massimo Stellato, indagato nell’ambito dell’inchiesta Why not.

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

Chiesta l’archiviazione per l’ufficiale del Sismi Massimo Stellato, di 46 anni, capocentro a Padova, indagato dall’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris nell’ambito dell’inchiesta Why not.
L’archiviazione è stata chiesta dalla Procura anche per Brunella Bruno, di 33 anni, in servizio al Cesis, il Comitato esecutivo per i servizi di informazione e di sicurezza.
Le richieste sono collegate alla richiesta di rinvio a giudizio per 98 persone firmata dai magistrati del pool catanzarese nell’ambito della stessa inchiesta.
Brunella Bruno era stata iscritta nel registro degli indagati nel 2007 con l’ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie di truffe in Calabria ed in altre regioni italiane. Stesso reato ipotizzato nei confronti di Stellato, iscritto, in un primo momento, anche per violazione della Legge Anselmi sul divieto di costituzione di associazioni segrete.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?