Salta al contenuto principale

A Rubini piace Irsina

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

di MIMMO DONVITO
IRSINA - La stazione ferroviaria di Irsina, ancora una volta a distanza di breve tempo, nei prossimi giorni, ospiterà un nuovo set cinematografico, per la produzione di alcune importanti scene di un film. Questa volta, sembra che, a cedere alle lusinghe del posto, sia una vecchia conoscenza, l’attore e regista pugliese, Sergio Rubini, che nei prossimi giorni inizierà a girare un film.
Il lungometraggio racconterà della «vita di un capostazione, ambientato in un paese della vicina Puglia, ricco di emozioni e di sentimenti, vissuto negli anni sessanta».
Dal cast degli attori, spiccherebbe la presenza di due famosi personaggi dello spettacolo : Anna Falchi e il sex symbol Riccardo Scamarcio, anche lui pugliese di origine come il regista Rubini.
La notizia , desta sicuramente stupore, ed una certa curiosità.
Con questa occasione, sono ben tre volte in meno di dieci anni, che la bistrattata stazione, che nella realtà funge da scalo ferroviario per Irsina, torna prepotentemente sotto la lente dei riflettori.
Anche se nella realtà questo luogo interessa a pochi, abbandonato a se stesso, da quando il gestore della linea ferroviaria, decise intorno ai primi anni novanta, di eliminare il capostazione che presidiava lo stabile e provvedeva allo scambio ferroviario tra i due treni provenienti da Bari e Potenza.
Ecco che questo degradato ed insignificante luogo, per gli addetti al mondo del cinema diventa invece il posto ideale per sviluppare importanti scene per il cinema e la televisione.
Rubini ritorna dunque ad Irsina, dopo poco più di dieci anni, tutti lo ricordano ancora, come attore protagonista nel film “Del perduto amore” girato quasi interamente ad Irsina dall’attore regista, Michele Placido insieme ad un cast di primo livello tra i quali figuravano Giovanna Mezzogiorno, Fabrizio Bentivoglio, Rocco Papaleo, Enrico Loverso insieme ad altri attori non protagonisti del posto.
È del tutto evidente che Rubini, non si sia dimenticato di questo posto, e soprattutto della sgarrupata stazione di Irsina.
Nei prossimi giorni inizieranno i primi ciak .

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?