Salta al contenuto principale

Verso i verdetti del calcio lucano

Basilicata

Tutto dipenderà dal destino del Genzano in D

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

COME ogni anno dipenderà dal numero delle squadre retrocesse dalla Serie D il destino di tutti i campionati regionali.
Aderendo oggettivamente alla realtà della classifica, allo stato attuale il rischio di ritorno nel torneo di Eccellenza è unico per il Genzano. Da sportivi lucani ci auguriamo che non sia così e che dalla tabella che pubblichiamo in questa pagina venga presa in considerazione la prima colonna, ossia quella relativa a nessuna retrocessa dal campionato di Serie D. Ma dobbiamo, per forza, considerare anche il caso in cui l'amara retrocessione tocchi alla squadra bradanica. Non crediamo possibile, anche se attendiamo domenica prossima per la matematica certeza, che Matera e Francavilla cambieranno categoria l'anno prossimo. Per questa ragione analizziamo esclusivamente questa duplice fattispecie (ossia Genzano salvo e Genzano retrocesso).
GENZANO RESTA IN D:
Per quanto concerne il campionato di Eccellenza, in Serie D promosso il Pisticci. Retrocedono due in Promozione: il Balvano e la perdente della finale play out.
Per quanto concerne il campionato di Promozione, in Eccellenza promosse in tre: il Real Tolve e le due vincenti delle semifinali playoff. Retrocedono due in Prima Categoria: il Latronico e la perdente della finale play out.
Per quanto concerne il campionato di Prima Categoria, in Promozione vanno Pietragalla, Lagonegro e la vincente dello spareggio tra il Bar La Notte e la seconda del gruppo B (al momento il Rotondella). In Seconda Categoria retrocedono in tre: l'ultima del girone A (allo stato attuale il San Cataldo), la Rigamonti e la perdente dello spareggio tra la Tramutolese e la quindicesima del Girone A (ad oggi il Barrata).
Per quanto concerne il campionato di Seconda Categoria, sono quattro le promosse in Prima Castelgrande, Cancellara, Fortitudo Moliterno e la vincente del triangolare tra le seconde classificate (Ginestracandida, Metanauto Picerno, Real Grumento). Retrocedono in Terza Categoria in cinque: Casteldoria, La Fiasca, la perdente dello spareggio Trechina-Episcopia, e le due perdenti del triangolare tra Rapolla, Anzi e la vincente di Trecchina-Episcopia).
Per quanto concerne il campionato di Terza Categoria, sono promosse le cinque vincenti (Lavello, S. Francavilla, Sp. Picerno, Giarrossa e S. Avigliano ) e la vincente dei play off.
GENZANO RETROCEDE:
Per quanto concerne il campionato di Eccellenza, in Serie D promosso il Pisticci. Retrocedono due in Promozione: il Balvano e la perdente della finale play out.
Per quanto concerne il campionato di Promozione, in Eccellenza promosse in due: il Real Tolve e la vincente della finale playoff. Retrocedono tre in Prima Categoria: il Latronico e le due perdenti delle semifinali play out.
Per quanto concerne il campionato di Prima Categoria, in Promozione vanno Pietragalla, Lagonegro e la vincente dello spareggio tra il Bar La Notte e la seconda del gruppo B (al momento il Rotondella). In Seconda Categoria retrocedono in tre: l'ultima del girone A (allo stato attuale il San Cataldo), la Rigamonti e la perdente dello spareggio tra la Tramutolese e la quindicesima del Girone A (ad oggi il Barrata).
Per quanto concerne il campionato di Seconda Categoria, sono tre le promosse in Prima Castelgrande, Cancellara e Fortitudo Moliterno. Retrocedono in Terza Categoria in sei: Rapolla, Casteldoria, Anzi, La Fiasca, Trechina ed Episcopia.
Per quanto concerne il campionato di Terza Categoria, sono promosse le cinque vincenti (Lavello, S. Francavilla, Sp. Picerno, Giarrossa e S. Avigliano ) e la vincente dei play off.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?