Salta al contenuto principale

Concorso San Carlo, «Basta con le corsie privilegiate»

Basilicata

Il senatore del Pdl Egidio Digilio interviene sull'inchiesta del pm Woodcock e sul clima di sospetti che si è venuto a creare

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

POTENZA - Il sen. Egidio Digilio (Pdl), in una dichiarazione, ha detto che «l'inchiesta sul concorso per impiegati amministrativi all’ospedale San Carlo di Potenza rilancia in regione e nel capoluogo il clima di sospetti e di diffidenza, specie tra i giovani e tra quanti non hanno ancora conosciuto una esperienza lavorativa, un clima che è sempre più intollerabile». Per il parlamentare, «i concorsi pubblici non devono risolversi in una corsia semi-privileggiata per i soliti amici delle solite famiglie potentine magari con meccanismi più moderni e 'sofisticatì rispetto alla tradizionale 'raccomandazionè. I giovani potentini – ha concluso Digilio – non sono più disponibili ad assistere a prove di concorso 'pilotatè soprattutto alla scadenza dei concorsi alla Regione che hanno alimentato, nonostante il numero esiguo di posti, non poche aspettative e non pochi sogni che non vanno delusi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?