Salta al contenuto principale

Due fermi a Lamezia per l'intimidazione ad un imprenditore

Basilicata

La Polizia è riuscita a risalire ai due presunti autori di un atto intimidatorio contro un imprenditore lametino

Tempo di lettura: 
0 minuti 27 secondi

La squadra mobile di Cosenza ha fermato a Lamezia Terme, in collaborazione col locale Commissariato, Luca Frangione, di 26 anni di Lamezia Terme, e Tiziano Rosa, di 35, residente ad Amantea ma originario di Bozzolo (Mn), in esecuzione di un decreto emesso dalla Procura della Repubblica di Paola.
Secondo gli investigatori, Frangione e Rosa sarebbero i responsabili di un’intimidazione avvenuta nei mesi scorsi ai danni di un imprenditore, davanti ad un’abitazione del quale, posta sul litorale tirrenico cosentino, fu collocato e fatto esplodere un ordigno incendiario che ha parzialmente danneggiato la casa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?