Salta al contenuto principale

Fa lo sciopero
per salvare le statue

Basilicata

Il giornalista e storico Pietro Valicenti protesta per chiedere spiegazioni sul destino di diverse statue conservate nel santuario delle Grazie

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

SAN GIORGIO LUCANO - Il giornalista e storico Pietro Valicenti ha cominciato uno sciopero della fame, a San Giorgio Lucano, per protestare contro i ritardi nell’assegnazione del vincolo paesaggistico per le grotte del paese e per chiedere chiarimenti sul destino di diverse statue conservate negli anni scorsi nel Santuario delle Grazie. Valicenti ha ricordato che il 16 febbraio 2005 la Soprintendenza ai beni ambientali e architettonici di Matera ha chiesto l’avvio delle procedure per la tutela paesaggistica delle grotte di San Giorgio Lucano, che sono scavate nell’arenaria e hanno un valore storico e antropologico (in passato sono state usate come stalle e cantine): «L'iter, però - ha sottolineato il giornalista e storico – è inspiegabilmente bloccato e non ci sono state risposte alle sollecitazioni della Regione Basilicata». Riguardo alle statue del Santuario delle Grazie, Valicenti ha detto che delle 17 statue presenti nel tempio negli anni '90, quando furono eseguiti lavori di ristrutturazione, solo cinque sono state ritrovate in un magazzino: «Non si hanno notizie – ha concluso – delle altre».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?