Salta al contenuto principale

Immigrazione, associazione crotonese plaude
ai controlli on-line

Basilicata

La "Marco Polo" di Crotone ha espresso apprezzamento per l'iniziativa della Polizia che tende a verificare la posizione dei cittadini stranieri in attesa del rilascio del permesso di soggiorno

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

L'associazione di volontariato "Marco Polo" di Crotone ha espresso apprezzamento per l'iniziativa on-line della Polizia che tende a verificare la posizione dei cittadini stranieri in attesa del rilascio del permesso di soggiorno
«Tale innovazione – si legge in una nota– dovrebbe ridurre in modo più apprezzabile le code agli Uffici Immigrazioni delle Questure. Sono più di 900 mila i cittadini che attendono il rinnovo del permesso o della carta di soggiorno e, ad onor del vero, malgrado gli sforzi del Ministero dell’Interno non sempre tale risultato si raggiunge. Per non parlare del problema dello straniero irregolare che non sempre, in caso di grave necessità sanitaria, ottiene il famoso tesserino Codice STP previsto a norma dalle Circolari del Ministero della Salute attuative. L’auspicio della Marco Polo è che il «Progetto Pilota» possa in uno immediato futuro «raggiungere il traguardo di essere attuato in tutte le Questure del Paese, in particolare nella Provincia di Crotone, dove oltre alla normale routine di lavoro, il personale preposto deve fronteggiare la sicurezza del più grande Centro di accoglienza d’Europa, con i suoi 1700/1800 ospiti giornalieri e, non di meno, di tutte le altre problematiche che esso comporta sia all’interno che all’esterno con la popolazione residente».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?