Salta al contenuto principale

Catanzaro, associazioni preoccupate per la reintroduzione del ticket

Basilicata

La decisione presa dalla Giunta guidata dal presidente Agazio Loiero non è piaciuta. Tiene banco, infatti, la discussione in merito e non si placa la polemica

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Non si placa la polemica sulla reintroduzione del ticket sui farmaci in Calabria. La decisione presa dalla Giunta di agazio loiero, infatti, ha fatto storcere il naso a molte associazioni. «La Giunta Loiero – afferma Luigi Aloe, segretario dell’Associazione trasportatori di farmaci – ha introdotto il ticket sui farmaci più elevato d’Italia nella regione più povera senza preoccuparsi delle ricadute in termini assistenziali ed occupazionali al solo fine di assecondare le richieste del ministro Sacconi e così scongiurare un commissariamento della Regione, che molto probabilmente è stato già deciso». Per il sindacato lavoratori industria farmaceutica dei Cobas “il ticket sui farmaci disposto dalla Giunta Loiero, emanato nonostante le proposte effettuate dalle associazioni di categoria fossero molto più vantaggiose per le Asp e capaci di scongiurare il ticket ed evitare qualsiasi forma di distribuzione dei farmaci attraverso le Aziende Sanitarie Provinciali, rimane tra le scelte meno comprensibili e più sconcertanti effettuate dalla Regione Calabria. È difficile credere che la distribuzione diretta dei farmaci da parte degli uffici delle Asp non riduca il servizio e produca risparmio, dal momento che l’uso improprio del solo elisoccorso pare abbia accumulato un debito superiore al risparmio che deriverebbe dall’introduzione del ticket sui farmaci». Il sindacato Slf- Cobas ha chiesto un incontro al presidente della Regione, Agazio Loiero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?