Salta al contenuto principale

Fiat, la Fiom chiede 500 assunzioni alla Sata

Basilicata

Riunione della Rsu Fiom Cgil a Lavello per discutere la proposta aziendale dell'orario plurisettimanale. Dall'incontro sono emerse due rischiesta: nuova occupazione in Sata per 500 operai a tempo dete

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

MELFI - A fronte della richiesta della Sata «di utilizzare l’orario plurisettimanale con il lavoro nel primo turno per sei sabati consecutivi» ed in considerazione “dei picchi produttivi che stanno interessando la Sata di Melfi», l’assemblea dei delegati Fiat della Fiom Cgil lucana, che si è riunita stamani a Lavello (Potenza), proporrà all’azienda «l'assunzione di 500 operai a tempo determinato». L’assemblea, inoltre, ha deciso di chiedere al presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, il «sostegno alla proposta di incremento occupazionale». Lo ha reso noto il segretario della Basilicata della Fiom Cgil, Giuseppe Cillis, poco prima di partecipare all’incontro con i rappresentanti della Sata e le organizzazioni sindacali in programma oggi nello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat: «Ormai da febbraio, con le 'comandatè in straordinario – ha aggiunto Cillis – sono peggiorate le condizioni di vita degli operai, che lavorano 48 ore a settimana. In virtù degli incrementi produttivi e delle leggi in vigore riteniamo si debba procedere a nuove assunzioni. La Regione, che ha finanziato iniziative come il campus e che ha partecipato con il presidente De Filippo alla riunione del mese scorso a Roma con la Fiat – ha concluso – appoggi le nostre rivendicazioni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?