Salta al contenuto principale

Chiuso il Mercato
Via Marconi non a norma

Basilicata

I Carabinieri dei Nas hanno effettuato i controlli igienico-sanitari e chiuso la frequentatissima struttura del rione Piccianello. Deferito uno dei commercianti che deteneva alimenti in cattivo stato

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

E' stato chiuso questa mattina il frequentatissimo mercato di Piccianello a Matera. I militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Potenza, unitamente al personale dell’ASM, hanno effettuato un’ispezione igienico-sanitaria presso i locali del mercato comunale coperto di via Marconi, hanno riscontrato gravi carenze igienico, sanitarie e strutturali per le quali è stata disposta l’immediata chiusura dell’intera area.
La notizia arriva direttamente dal comando provinciale dei Carabinieri ed acquista ancora più importanza anche in virtù del fatto che solo tre anni fa la struttura era stata inaugurata: «noi ne avevamo più volte denunciato le difficoltà della struttura alla precedente così come a questa Amministrazione comunale ma non abbiamo avuto alcuna risposta e queste sono le conseguenze» ci spiega Pasquale Di Pede della Confesercenti materana.
Tra le irregolarità riscontrate alcune riguardano anche la situazione dei commercianti, uno è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per aver detenuto prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione, tutti sottoposti a sequestro. Durante il controllo sono state riscontrate pessime condizioni igienico – sanitarie dei bagni, coperture dei banchi di vendita esterni non a noma, mancanza, per alcune attività, del certificato di autocontrollo HACCP, mancanza di acqua potabile presso alcuni banchi esterni deputati alla vendita di prodotti ortofrutticoli, presenza di locali adibiti a depositi in assenza della prescritta registrazione sanitaria. Il valore dell’intera struttura ammonta a circa 1.500.000 euro, mentre quello dei prodotti sequestrati a circa 500.
Sono molti i materani che usano far spesa al mercato di Piccianello per cui ora resta da verificare il tempo che sarà necessario per tornare a norma e poter riprendere così regolarmente l'attività.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?