Salta al contenuto principale

Corigliano: un lumino funebre sotto il manifesto
del candidato Bruno

Basilicata

Il cartellone in questione è ubicato all’entrata del porto della cittadina ionica del cosentino

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

A Corigliano Calabro, ignoti, hanno collocato un lumino funebre alla base di un cartellone elettorale del candidato del Pdl alla Provincia di Cosenza, Franco Bruno, e situato all'ingresso del porto. L’episodio ha scatenato le immediate reazioni di Giovanni Pistoia, candidato alle europee per Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani, e di Pasqualina Straface (nella foto con Bruno) candidata a sindaco di Corigliano per il centrodestra.
«Se l’inizio della campagna elettorale – ha detto Pistoia – coincide con questi fatti si rende necessario che i democratici tornino a farsi sentire in questa nostra città».
«Quanto accaduto, nell’area portuale – ha aggiunto – ha certamente degli esecutori e, forse, dei mandanti, 'infastiditi' dalla presenza di quel tabellone raffigurante un esponente politico del territorio, al punto tale da voler lanciare un funesto 'avvertimento', una minaccia».
Per Straface quello compiuto è «un atto ignobile, che offende tutta la città. Non vi sono altre parole per definire il gesto compiuto da sciacalli ai danni di un tabellone pubblicitario del consigliere provinciale del Pdl, Franco Bruno, al quale va tutta la mia solidarietà. Non posso che esprimere, oltre alla solidarietà personale, l’affetto e il sostegno nei confronti di Franco Bruno da parte del mio partito di riferimento, il Pdl, e dell’intero schieramento politico che rappresento».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?