Salta al contenuto principale

Stalking, un arresto a Reggio Calabria

Basilicata

L'uomo avrebbe perseguitato una giovane donna, pedinandola o rivolgendole per telefono e di persona apprezzamenti pesanti

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

I carabinieri della stazione Rione Modena di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di M.D., 45 anni, il quale avrebbe perseguitato una donna, con pedinamenti e apprezzamenti pesanti.
L’uomo deve rispondere di aver compiuto atti persecutori nei confronti della vittima, e dunque è accusato del reato di "stalking".
L’attività dei militari è nata circa due mesi fa dalla denuncia di una giovane donna di 33 anni residente nel quartiere Gebbione, la quale sarebbe stata inizialmente avvicinata dallo sconosciuto, su cui peraltro gravano numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di armi, ma la stessa, accortasi quasi subito che dietro questo approccio maldestro vi era una malcelata intenzione di proporre pesanti avances, avrebbe tagliato corto allontanando l’uomo.
Il 45enne, però non si sarebbe rassegnato nè arresto ed avrebbe continuato a fare proposte oscene alla donna e letteralmente tempestandola di telefonate e messaggi SMS; sarebbero più di 780 le chiamate effettuate verso il cellulare della donna nell’arco di un solo mese da parte dello «stalker».
Ma il tormento poi, si sarebbe spinto oltre in quanto, in almeno due occasioni l’uomo, anche in pieno giorno, avrebbe pedinato la donna in strada aggredendola verbalmente e fisicamente. A seguito di uno spintone la vittima è ricorsa anche alle cure mediche del pronto soccorso. L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?