Salta al contenuto principale

Regione Calabria e aziende ospedaliere, insieme per gli alunni

Basilicata

L'obiettivo è di garantire e migliorare la qualità dell’offerta formativa ed educativa agli alunni ricoverati nelle strutture ospedaliere o assistiti in regime di day hospital

Tempo di lettura: 
2 minuti 33 secondi

E' stato sottoscritto questa mattina, presso il dipartimento Istruzione, il protocollo d’intesa tra la Regione Calabria e le Aziende ospedaliere di Cosenza e «Pugliese-Ciaccio» di Catanzaro, per l’assegnazione dei fondi (previsti dalla Legge regionale 27/85), finalizzati a garantire e migliorare la qualità dell’offerta formativa ed educativa agli alunni ricoverati nelle strutture ospedaliere o assistiti in regime di day hospital.
Alla firma del protocollo hanno preso parte per l’Azienda ospedaliera di Cosenza il direttore amministrativo, Giancarlo Carci, per quella del «Pugliese-Ciaccio», Luigi Matarese, per la vicepresidenza della Giunta regionale Nino Zumbo e per il dipartimento Istruzione le dirigenti Sonia Tallarico e Antonella Cauteruccio.
Nei prossimi giorni l’accordo sarà perfezionato anche con l’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria, terza destinataria dei fondi stanziati dalla Regione a beneficio degli alunni ricoverati.
La somma complessiva destinata alle tre aziende ospedaliere è di quasi 50 mila euro suddivise per ognuna, e riguarda gli interventi previsti nell’azione 4 del Piano per il diritto allo studio 2008. I fondi sono stati assegnati al termine di una fase istruttoria nel corso della quale il dipartimento Istruzione ha attentamente valutato i progetti presentati dalle Aziende ospedaliere.
«Quello che viene inaugurato oggi – ha commentato il vicepresidente della Giunta, Domenico Cersosimo (nella foto) – è solo l’inizio di un percorso che auspichiamo possa continuare anche in futuro. Siamo particolarmente impegnati nello sforzo di contemperare con la nostra azione la tutela del diritto allo studio con quella del diritto alla salute, nel pieno convincimento che agire sulle capacità culturali dei giovani alunni-degenti possa servire a rendere meno afflittive le stesse malattie. Spesso degli ultimi e dei soggetti bisognosi ci si dimentica colpevolmente. Oggi vogliamo con questo gesto concreto – una piccola somma che si spera possa accrescersi in futuro- invertire la tendenza».

IL PROGETTO
E' stato presentato dalla Azienda ospedaliera di Cosenza e prevede interventi di ammodernamento infrastrutturale per le attività didattiche che dovranno essere svolte nel nuovo anno scolastico 2009/2010.
Si tratta, in sostanza, di attività di potenziamento dei supporti didattici, sia di quelli librari che di quelli multimediali. La messa in rete dei reparti di pediatria e di emato-oncologia è, invece, al centro del progetto che sarà attuato, grazie al protocollo d’intesa firmato stamane, dall’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro.
In particolare, il progetto prevede il potenziamento della rete wireless con possibilità, per gli alunni ricoverati in condizioni di sterilità e quindi di isolamento verso l’esterno, di seguire alcune attività didattiche attraverso l’utilizzo di Internet.
Compiacimento ed apprezzamento per l’iniziativa messa in campo dalla Regione e dal vicepresidente Cersosimo sono stati espressi sia da Carci che da Matarese.
I progetti delle Aziende ospedaliere di Cosenza e Catanzaro dovranno essere attuati entro il prossimo 15 settembre, in coincidenza con l’apertura del nuovo anno scolastico. Gli interventi programmati serviranno a promuovere l'istruzione degli alunni lungodegenti, a recuperare i ritardi cognitivi di quelli ricoverati per brevi periodi, a programmare gli interventi per gli alunni curati in day hospital, con il risultato di salvaguardare la continuità didattica e consentir loro di proseguire nelle attività legate all’apprendimento anche durante la permanenza nelle strutture sanitarie.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?