Salta al contenuto principale

Lavori sull'A3. Pd: "Intervenire in vista dell'estate"

Basilicata

Laratta e altri parlamentari calabresi hanno presentato oggi alla Camera un’interrogazione urgente sui rischi per l’A3 e per le altre statali calabresi in vista dell’esodo

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Franco Laratta e altri parlamentari calabresi hanno presentato oggi alla Camera un’interrogazione urgente sui rischi per l’A3 e per le altre statali calabresi in vista dell’esodo estivo. «All’Anas servono con urgenza risorse finanziarie – si legge nell’interrogazione – e il personale necessario per affrontare il notevole aumento del traffico veicolare, mentre circa 70 km di autostrada sono chiusi o a percorrenza alternata». Per Laratta «se il governo non mette l’Anas in condizioni di agire subito, sarà l’inferno». Nell’interrogazione si legge: «Siamo ormai vicinissimi alla stagione estiva che porterà certamente ad un notevole aumento del transito veicolare lungo le principali arterie calabresi; i lavori in corso per due lunghissimi tratti sull'Autostrada A3 , tra Cosenza e Reggio Calabria, consentono la transitabilità solo su una corsia, con continui scambi di carreggiata: sono 20 i km di interruzioni legati a diverse emergenze, circa 50 i km interessati ai lavori di ammodernamento; già da ora le code di automobili in transito si fanno sempre più lunghe e notevoli sono i tempi di percorrenza. Lo scorso anno l’Anas ha affrontato con un piano ben riuscito l’emergenza legata al grande flusso dei veicoli durante la stagione estiva. Per quanto poi riguarda la percorribilità delle altre importanti arterie – continuano i firmatari – statali (la 107 silana-crotonese, la 106 jonica, la 18 del tirreno e altre ancora), risulta in gran ritardo ogni intervento dell’Anas necessario a ripristinare la regolarità nella percorrenza ordinaria e la sicurezza dei veicoli che percorrono le importanti arterie. Anche queste strade saranno presto interessate all’aumento del traffico veicolare legato all’imminente stagione estiva».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?