Salta al contenuto principale

Rifiuti: bloccato un carico di 16 tonnellate sull'A3, due arresti

Basilicata

Il fatto è avvenuto sulla corsia Nord della A3, nei pressi della stazione di servizio di Pizzo Calabro (VV)

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Due autoarticolati con un carico di 16 tonnellate di rifiuti pericolosi sono stati bloccati dalla polizia stradale di Vibo Valentia, nel corso di un servizio di vigilanza. Arrestati i conducenti. Si tratta di Rosario Francesco Pellegrini, 57 anni, noto alle forze dell’ordine, residente a Cotronei (Kr), e di Giuseppe D’Asaro, di Desio (MI) di 44 anni, entrambi dipendenti di una ditta di trasporti con sede a Caccuri, in provincia di Crotone.
Nel corso dei controlli, il personale della polizia stradale ha scoperto del materiale ferroso qualificato come rifiuto pericoloso, verosimilmente di natura industriale, nonchè carcasse di veicoli di dubbia provenienza. I conducenti, non avendo fornito alcuna documentazione in relazione alla normativa vigente per il trasporto di rifiuti, sono stati accompagnati in ufficio per gli accertamenti a cura della squadra di polizia giudiziaria della sezione.
Gli agenti hanno accertato che Pellegrini e D’Asaro effettuavano il trasporto di rifiuti pericolosi pur essendo privi di iscrizione all’albo nazionale dei gestori ambientali e con veicoli non autorizzati. Arrestati i conducenti, entrambi i veicoli con il loro caricosono stati posti sotto sequestro ed affidati in custodia giudiziale ai fini della distruzione tramite ditte specializzate.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?