Salta al contenuto principale

Da Sellia Marina, il Codacons Calabria
lancia una campagna contro il caro prezzi

Basilicata

Domani 23 maggio, nella piazza antistante al Municipio Rienzi, illustrerà una serie di misure e distribuirà gratuitamente migliaia di «social card»

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Liberalizzazione dei saldi tutto l'anno, offrendo ai commercianti calabresi la possibilità di scegliere quando scontare la proprio merce; triplo prezzo sull'ortofrutta (origine, ingrosso e dettaglio) così da limitare i ricarichi dal campo alla tavola; definizione del «prezzo anomalo», ossia di quell'aumento che viene considerato fuorilegge e, come tale, perseguibile; apertura immediata della vendita di carburanti presso la grande distribuzione calabrese; controlli a tappeto negli esercizi commerciali della Calabria e verifiche costanti sui ricarichi dei prezzi dall’origine al dettaglio; «benzacartelloni» in tutti i quartieri delle città e nei vari comuni calabresi, indicanti i distributori di benzina di zona e i prezzi praticati, così da rafforzare la concorrenza tra gestori; creazione in ogni comune della Calabria di mercati settimanali di vendita diretta produttore-consumatore. Queste le proposte che Carlo Rienzi, presidente nazionale del Codacons, presenterà domani a Sellia Marina (Cz), e che consentirebbero risparmi fino a 1.000 euro annui a famiglia.
Parte dalla Calabria, dunque, la battaglia del Codacons contro il caro-prezzi nella regione e su tutto il territorio nazionale. Domani 23 maggio, alle ore 19:30, nella piazza antistante al Municipio Rienzi, illustrerà una serie di misure e distribuirà gratuitamente migliaia di «social card».
«I cittadini calabresi sono stati fra quelli più colpiti dall’aumento di prezzi e tariffe e dalla diminuzione del potere d’acquisto – spiega il Codacons – per questo abbiamo deciso di far partire la nostra azione contro il caro-vita proprio dalla Calabria. Alle autorità locali, Regione, Province e Comune - prosegue la nota – chiederemo domani di attivarsi per mettere in campo una serie di semplici misure a favore dei consumatori calabresi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?