Salta al contenuto principale

Reggio: maresciallo della Finanza si toglie la vita

Basilicata

Avrebbe sofferto di una forte depressione, il maresciallo che si è suicidato sparandosi alla testa con la sua pistola d'ordinanza

Tempo di lettura: 
0 minuti 25 secondi

Un maresciallo della Guardia di finanza, G.S., di 38 anni, si è tolto la vita a Reggio Calabria sparandosi un colpo di pistola alla testa.
Il sottufficiale, in servizio a Vibo Valentia, ha compiuto l'estremo gesto mentre si trovava a bordo della propria automobile, parcheggiata nei pressi di un centro commerciale.
La pistola d’ordinanza che il finanziere ha utilizzato per uccidersi è stata trovata nella vettura. Secondo quanto è emerso dalle indagini, il suicidio del sottufficiale sarebbe da collegare a problemi depressivi legati a questioni personali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?