Salta al contenuto principale

Scoperto punto scommesse illegali a Melicucco

Basilicata

L'agenzia era priva delle autorizzazioni necessarie. La Finanza ha proceduto, quindi, alla denuncia di due persone e al sequestro di computer, documenti e finti tagliandi dei Monopoli

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Gli uomini della compagnia di Palmi della Guardia di Finanza hanno individuato e sequestrato a Melicucco (Rc), un’agenzia destinata alla raccolta ed accettazione di scommesse su eventi sportivi, priva delle necessarie concessioni ed autorizzazioni previste dalla normativa vigente. Il titolare ed un suo collaboratore sono stati denunciati a piede libero alla Procura della repubblica di Palmi. Il blitz è scattato a seguito di una approfondita attività investigativa e ricognitiva.
I finanzieri avevano notato nel locale la presenza di diversi computer e talune stampanti «P.o.s.», verosimilmente destinati all’attività di scommesse «on line». Dai successivi riscontri, anche di natura documentale, è emerso l’esercizio illegale dell’attività, in quanto il titolare non era in grado di esibire alcuna concessione per la gestione e la raccolta.
Sono stati quindi sottoposti a sequestro 5 personal computer di funzionali alla raccolta, in quanto utilizzati per l’immissione delle puntate «on line»; due stampanti «P.o.s.» destinate all’emissione delle ricevute sulle giocate, oltre 220 tagliandi comprovanti le scommesse effettuate e riportanti, illegittimamente, il logo dell’amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, nonchè una cospicua documentazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?