Salta al contenuto principale

Vuole pulire un terreno e appicca fuoco, donna denunciata nel Vibonese

Basilicata

In manette è finita una trentottenne, C.G., di Fabrizia. L'incendio che ha distrutto tre mila metri quadrati di vegetazione è stato spento dal Corpo Forestale

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Una donna di 38 anni, C. G., di Fabrizia nel Vibonese è stata denunciata per colpa stamani dal Corpo Forestale per aver appiccato un incendio su un terreno di sua proprietà. La donna voleva ripulire con il fuoco il suolo ma ha provocato la distruzione di 3.000 mq di vegetazione. Durante un normale servizio di controllo del territorio, gli agenti hanno notato una grossa fumata levarsi dalla località Coiano di Fabrizia (VV) e, giunti sul posto, hanno avuto modo di accertare che era in atto un incendio che stava interessando una parte di territorio costituita da cespugli ed una zona costituita da terreni seminativi abbandonati terrazzati. Nelle vicinanze c'erano alcune case rurali e un bosco di castagno.
Contestualmente alle opere di spegnimento sono state avviate le indagini finalizzate all’individuazione del responsabile. Grazie al metodo delle evidenze fisiche (M.E.F.) è stato stabilito il punto di origine del fuoco che si era propagato dalla parte centrale dei terreni seminativi, estendendosi poi nell’area cespugliata.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?