Salta al contenuto principale

Reggio Calabria: condizionamenti alla Dda
imputati tutti assolti

Basilicata

"Caso Reggio": niente concosro esterno in associazione per Paolo Romeo, ex deputato Psdi, Francesco Cangemi giornalista, Amedeo Matacena ex parlamentare Forza Italia, Francesco Cangemi avvocato, Giorg

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Sono stati tutti assolti i sei presunti componenti di un comitato d’affari che avrebbe tentato di condizionare alcuni magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Gli imputati erano l’avvocato Paolo Romeo, di 61 anni, ex deputato del Psdi; il giornalista Francesco Gangemi, direttore de «Il Dibattito»; l’ex deputato di Forza Italia Amedeo Matacena; l’avvocato Francesco Gangemi, omonimo e cugino del giornalista; Riccardo Partinico, 51 anni, collaboratore del periodico «Il Dibattito»; l’avvocato Giorgio De Stefano, ritenuto referente dell’omonima cosca di 'ndrangheta.
La sentenza è stata pronunciata nel primo pomeriggio di oggi dal giudice dell’udienza preliminare distrettuale di Catanzaro, Antonio Battaglia, al termine dei giudizi abbreviati chiesti dagli imputati ed iniziati oltre un anno fa (l'udienza preliminare, invece, è iniziata quasi tre anni fa). Nel procedimento, seguito all’operazione nota come «Caso Reggio», risalente al 2004, su tutti gravava l'ipotesi di concorso esterno in associazione di stampo mafioso e violenza a corpo giudiziario (quest’ultimo reato non era però contestato a De Stefano).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?