Salta al contenuto principale

Il Cosenza guarda al futuro

Basilicata

Intanto la squadra partecipa alle feste dei tifosi e prepara la Supercoppa segnando 13 reti. Assemblea dei soci al San Vito in attesa di possibili novità societarie

Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi

Il Cosenza si prepara all'ultimo impegno stagionale in programma domenica tra le mura amiche contro il Varese per la Supercoppa di Lega.
Un appuntamento notturno al San Vito inteso come finale di un torneo da protagonisti e come un antipasto del futuro in Prima Divisione.
Intanto l'assemblea dei soci di questo pomeriggio servirà a conoscere l'orientamento dei vari soggetti che compongono l’assemblea e il dimissionario consiglio d’amministrazione della società cosentina, e dall'altra si parlerà del tentativo da parte di Giorgio Sganga (e pare anche di Gaglioti), di elaborare una soluzione al momento particolare che sta vivendo il Cosenza che intende
rilanciare le proprie quotazioni in ottica 2009-2010.
Sono stati avviati dei contatti tramite un gruppo di commercialisti per cercare imprenditori che possano cercare di contribuire al consolidamento della compagine societaria. Allo stesso tempo il sindaco di Cosenza Salvatore Perugini, sta lavorando alacremente per cercare una soluzione e convogliare energie fresche per il Cosenza calcio che di certo potrà contare sul sostegno istituzionale del Comune e della Provincia tra l'altro sponsor ufficiale della squadra rossoblù nelle ultime due stagioni.
La città attende con fiducia una squadra pari alle aspettative e al blasone del Vecchio Lupo rossoblù. Oggi pomeriggio, probabilmente, sarà nominato una sorta di traghettatore fino alle prossime scadenze.
Ieri pomeriggio, intanto, Mimmo Toscano ha fatto lavorare la squadra verso la gara con il Varese. E' stata disputata un'amichevole con il Trebisacce, squadra che ha fatto da sfidante per rodare i muscoli dei calciatori rossoblù.
Il Cosenza ha superato i volenterosi jonici (Seconda Categoria) con il risultato di 13-1. Questa la formazione scesa in campo con Stefano Ambrosi a difendere la porta del Trebisacce. Linea di difesa con Bernardi e Chianello sulle corsie, in mezzo Parisi e Moschella a fare da mastini.
In mezzo al campo Fabio e De Rose con Occhiuzzi e Catania a svariare sugli
esterni. In avanti il duo Polani-Galantucci. Nella ripresa Toscano ha provato nuove soluzioni con altri sette gol. Danti ha segnato quattro volte e il punteggio finale di 13-1 è stato consacrato dalla doppietta di Ramora e dal gol di Doninelli.
LE FESTE ROSSOBLU'
Mercoledì sera, intanto, grande festa al Cancello Magdalone per la promozione del Cosenza 1914 alla presenza del tecnico Mimmo Toscano e dei calciatori Parisi, Moschella, Ramora, Guizzetti, Fabio, Braca. Festa grande allietata dalla musica di Paco e Tonino Aiello.
Questa sera lo show si sposta presso la sede del Centro Coordinamento Clubs dove ci saranno banchetti e musica dal vivo. Ci sarà, inoltre, l’intitolazione del Club al mitico e mai dimenticato tifoso Gigino Lupo, storico tifoso rossoblù.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?