Salta al contenuto principale

Povia il re del Maggio

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

di ROSSELLA MONTEMURRO
ACCETTURA- Nel fittissimo calendario di Povia, c'è anche la tappa di Accettura, martedì 2 giugno alle 22 in piazza per concludere i festeggiamenti del Maggio.
Il chiacchierato cantautore che a Sanremo 2009 ha conquistato il secondo posto con “Luca era gay” arriva con la sua band di sette elementi (batteria, basso, due chitarre, tastiere e la cantante che ha duettato con lui al Festival, Monya Russo) per proporre al pubblico lucano un concerto che si preannuncia tutto all'insegna del rock.
Povia eseguirà i brani di “Centravanti di mestiere”, il suo ultimo cd, più un medley delle canzoni dei cd precedenti (“Evviva i pazzi” e “La storia continua… La tavola rotonda”).
Dal tormentone “I bambini fanno ooh”, brano con cui Povia è risultato vincitore morale del festival di Sanremo 2005 (il singolo ha superato le 180.000 copie vendute, ricevendo numerosi dischi di platino ed è stato premiato, su indicazione della Siae con un riconoscimento speciale da BMG Sony, per aver raggiunto più di 500.000 download digitali) a “Vorrei avere il becco” (brano vincitore nel 2006 della cinquantaseiesima edizione del Festival), fino al primo brano d'amore “E così sei nell'aria” (il secondo singolo tratto da “Centravanti di mestiere”), il pubblico avrà la possibilità di apprezzare la versatilità del cantautore originario di Milano.
Molti i brani che affrontano le tematiche sociali, come “Mia sorella" (canzone che tocca il tema dell'anoressia e della bulimia), con cui sei anni fa ha vinto la XIV edizione del Premio Città di Recanati (oggi Premio Musicultura).
Novità assoluta del tour estivo, che sta toccando le migliori piazze d'Italia, è lo spazio www.liveinweb.net nato per dare la possibilità al pubblico di seguire i live del cantautore in maniera unica attraverso lo streaming.
Il sito permette infatti a coloro che sono in possesso del cd originale "Centravanti di mestiere" di accedere non solo alla visione in diretta dei concerti di Povia ma anche al book di immagini e filmati inediti in continuo aggiornamento.
Una curiosità: il brano “Luca era gay” è tra i sei testi finalisti della seconda edizione del Premio Mogol, il riconoscimento promosso dall'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d'Aosta nato nel 2007 con lo scopo di premiare il miglior testo tra le canzoni popolari italiane edite ogni anno.
A selezionare i testi è stata una giuria presieduta dallo stesso Mogol e composta da Marcello Veneziani, Oliviero Beha e Arnaldo Colasanti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?