Salta al contenuto principale

Catanzaro, missione compiuta

Basilicata

Play Off 2ª Divisione. La squadra di Provenza ottiene il risultato minimo dalla trasferta di Avezzano. Partita opaca delle Aquile ma il pareggio incute ottimismo per il ritorno al Ceravolo

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Il Catanzaro strappa uno 0-0 allo stadio Dei Marsi di Avezzano, contro un Pescina Valle del Giovenco che molto ha fatto per vincere la partita. Alla fine è arrivato un pareggio che consente alla squadra di Nicola Provenza di poter vivere con una certa tranquillità l’attesa per il return-match del Ceravolo, dove per passare il turno a questo punto basterà un pari.
Certo, il probabile ritorno di Caputo, assente ieri, rafforzerà non poco le convinzioni dei giallorossi.
La gara ha visto Provenza mandare in campo la squadra secondo un 4-4-2 scolastico, con Berardi e Zaminga sulla linea mediana, affiancati da Corapi e destra e Tomi a sinistra. In attacco confermato il tandem Iannelli-Antonio Montella, con Falomi in panchina e Frisenda in tribuna.
Il Pescina mette avanti la coppia formata da Arcamone e Bettini (22 gol equamente divisi). A partire meglio è proprio il Catanzaro, che mostra subito una personalità da grande squadra. Una gara combattuta ma senza reti, anche se come spesso accade nel calcio, a pochi istanti dal fischio finale Berardi va vicino al gol, indirizzando all’incrocio addirittura dalla linea mediana: Bifulco si rifugia in corner. Niente di fatto, il risultato è 0 - 0.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?