Salta al contenuto principale

Associazione catanzarese chiede sicurezza
negli spazi dedicati ai giovani

Basilicata

Sicurezza degli spazi frequentati dai giovani. È quanto chiede, in una nota, l’associazione “Universo minori» di Catanzaro

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

L’associazione “Universo minori» di Catanzaro, chiede maggiore sicurezza degli spazi frequentati dai giovani. «Si ritiene – è scritto in un comunicato dell'associazione – che per migliorare la qualità della vita delle nuove generazioni sia necessario attuare un coordinamento e una sincronizzazione tra l'Amministrazione comunale e la Provincia di Catanzaro per favorire uno sviluppo armonico del minore. Nella nostra città su Corso Mazzini ma anche in altri luoghi della medesima non si può camminare tranquilli poichè si è invasi da cani randagi».
«Vogliamo promuovere su Catanzaro – aggiunge la nota – una cultura attenta a un sano e positivo sviluppo del bambino, facendo crescere negli amministratori locali, negli 'adulti' una 'cultura' di maggiore attenzione alle esigenze delle giovani generazioni. Il limite principale della nostra città è dato dell’essere a misura di adulti, produttivi e quindi con macchine, con tempi frenetici, cani per strada, presentandosi così spazi a forte rischio per l’incolumità dei cittadini più giovani o più deboli».
«Assume allora particolare significato e senso – conclude il comunicato – investire su una città dove si possa girare da soli, dove camminare con un passeggino non sia una corsa a ostacoli, dove si recuperi il gioco in strada senza la paura che un cane incustodito possa aggredire. Rispetto agli adolescenti appare ancora molto lontano il soddisfacimento delle loro richieste quando chiedono spazi per ritrovarsi, per suonare musica, per chiacchierare che non contemplino la presenza di adulti o di randagi pericolosi facendo intervenire per quest’ultimi la polizia ecozoofila o di uguale competenza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?