Salta al contenuto principale

Elezioni Europee, i dati definitivi in Calabria

Basilicata

Ultimato lo spoglio nelle 2405 sezioni. Hanno votato 995.713 calabresi pari al 55,9%. In testa il Pdl con 34,9%. A seguire il Pd con 25,4%. Buona prova per Idv. alle 14 inizia lo spoglio delle Provinc

Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

Finito lo spoglio di tutte le 2405 sezioni in Calabria. Il dato per le Europee è definitivo. Votanti 995.713 per una percentuale pari a (55,9%).

IL POPOLO DELLA LIBERTA' 304.032 - 34,9% PARTITO DEMOCRATICO 221.551 - 25,4% UNIONE DI CENTRO 80.985 - 9,3% DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 79.095 - 9,1% RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – CO 58.598 - 6,7%
SINISTRA E LIBERTA' 50.226 - 5,8% LA DESTRA-MPA- PENSIONATI -ALL 39.617 - 4,5% LISTA MARCO PANNELLA – EMMA BONINO 10.157 - 1,2% FIAMMA TRICOLORE 9.526 - 1,1% LEGA NORD 8.524 - 1,0 LIBERAL DEMOCRATICI – MAIE 6.051 - 0,7% FORZA NUOVA 3.208 - 0,4%

DATI AFFLUENZA
Affluenza in calo in tutta la regione, con punte estreme nelle città e nei paesi in cui il voto era riservato esclusivamente al rinnovo del Parlamento europeo: Catanzaro (46,17%), Reggio Calabria (46,41%) e Vibo (41,95%) la dicono lunga sull’interesse dei cittadini per l’elezione della rappresentanza europea. Affluenza leggermente in aumento nelle città in cui si votava anche per il rinnovo delle province, Cosenza e Crotone, dove si è arrivati al 63% di elettori. Consistente il dato di affluenza delle comunali, con una media calabrese del 66,71%, con punte massime nel Catanzarese (71,01%) e minime nel Crotonese (61,66%), passando per il 67,24% di Cosenza, 65,19% di Reggio e 63,63% di Vibo.
In tutti i casi, comunque, l’affluenza di cittadini alle urne è stata inferiore rispetto alle precedenti elezioni, fossero europee, provinciali o comunali.
LA GIORNATA DI SABATO
Il sabato elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo, di due amministrazioni provinciali e di 148 comunali si è chiuso con una bassa affluenza alle urne; la media calabrese si è fermata al 13,83%.
Dato diverso quello per le province, dove la media registrata è stata del 18,16% che sale al 20,70% aggiungendo il voto per le comunali.
La Calabria, nel dato complessivo, è fanalino di coda rispetto alle altre regioni italiane.
Il picco dei votanti si è raggiunto a Cosenza e Crotone, forse per la possibilità di votare per il rinnovo del consiglio provinciale, che ha sollecitato gli elettori a recarsi alle urne (Cosenza 17,76%, Crotone 19,99%).
Gli altri capoluoghi sono rimasti indietro già sull’affluenza per le europee: Catanzaro con il 10,96% di affluenza, Reggio con l’8,32% e Vibo con il 7,97%, mentre Cosenza ha raggiunto il 19,10% e Crotone il 21,47%.
Molto meglio è andata per le elezioni comunali: A Catanzaro si è registrata un'affluenza del 24,11%, a Cosenza del 21,24%, a Reggio del 16,98%, e Crotone e Vibo rispettivamente al 21,71% e 16,32%.
Domani mattina, si svolgeranno le operazioni di spoglio delle provinciali, a Cosenza e Crotone, e a seguire delle comunali.
Oggi ancora seggi elettorali aperti in Calabria. Si ricorda che il voto riguarda anche 148 comuni, 74 in provincia di Cosenza, 26 di Catanzaro, 24 Reggio e 12 rispettivamente a Crotone e Vibo Valentia.
Tra gli enti comunali che si daranno una nuova amministrazione c'è Platì (Reggio Calabria) dove si torna alle urne dopo quasi tre anni di commissariamento deciso «per ingerenze della criminalità».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?