Salta al contenuto principale

Rappresentante di lista arrestato a Cassano, rimesso in libertà

Basilicata

Tutto sarebbe nato per la discussione su un voto. I Carabinieri intervenuti lo hanno ammanettato. Oggi l'uomo è stato rilasciato

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

E' stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, ma è stato rimesso in libertà, nel corso dell’udienza di convalida, dal giudice monocratico.
Protagonista è Pasquale Cersosimo, di 36 anni, rappresentante di lista di Italia dei valori in un seggio a Cassano allo Jonio per le elezioni europee, provinciali e comunali.
Cersosimo era stato arrestato dai carabinieri, avvertiti dal presidente del seggio che aveva contestato al rappresentante di Idv d’intralciare con il suo comportamento le operazioni di spoglio.
Tra Cersosimo ed il presidente del seggio c'era stata una discussione riguardo l’inserimento a verbale di alcune dichiarazioni da parte del rappresentante di Idv.
Cersosimo si sarebbe opposto all’invito ad allontanarsi rivoltogli prima dal presidente del seggio e successivamente dai carabinieri. Da qui il suo arresto per resistenza a pubblico ufficiale.
Il giudice monocratico, Luna Calzolaro, ha convalidato l'arresto di Cersosimo ma ne ha disposto la rimessione in libertà, accogliendo la richiesta dei suoi difensori, gli avvocati Roberto Falvo e Giampaolo Iacobini, per mancanza di esigenze cautelari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?