Salta al contenuto principale

Sequestrati i beni di presunti esponenti della cosca Cataldo di Locri

Basilicata

Oggetto del provvedimento sono i beni (500 mila euro) di Cosimo, Santo, Antonio, Giuseppe, Domenico e Roberto Zucco. Gli uomini avrebbero ramificazioni nel nord Italia

Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

Beni per un valore di 500 mila euro sono stati sequestrati dalla Polizia a sei persone ritenute affiliate alla cosca Cataldo di Locri, con ramificazioni nel nord Italia. Oggetto del provvedimento sono i beni di Cosimo, Santo, Antonio, Giuseppe, Domenico e Roberto Zucco. Nel maggio del 2008 le persone cui sono stati sequestrati i beni erano state coinvolte nell’operazione Overland che aveva fatto luce su un traffico di sostanze stupefacenti tra la Calabria ed il nord Italia. I beni sequestrati, che consistono in terreni e fabbricati, sono stati individuati dagli investigatori a Locri, Bologna, Imola ed Oppeano (Verona).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?