Salta al contenuto principale

Cordoglio scomparsa del professore Giovanni Carandente

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

27691

Egregio Direttore,
con grande dispiacere ho appreso dal Messaggero di oggi della scomparsa del professore Giovanni Carandente.
Lo abbiamo avuto docente di Storia dell’Arte e dell’Architettura del primo e secondo anno nella neonata Facoltà di Architettura di Reggio Calabria nel 1969 e 1970, lo seguimmo alla scoperta di capolavori dell’arte gotica in Calabria, che lui conosceva bene e di cui noi ignoravamo totalmente l’esistenza, continuammo a seguirlo l’anno dopo a Firenze e Roma, fin dentro la cupola di S. Pietro, in una minuziosa disamina delle opere di Michelangelo.
In seguito alcuni di noi conservarono il piacere di incontri e conversazioni anche nella sua casa di Piazza del Collegio Romano che egli apriva generosamente mostrandoci qualche opera di Calder o un antico arazzo cinese, con un garbo ed una raffinatezza difficilmente riscontrabile in un personaggio di così alto livello culturale e sociale.
L’unico modo che oggi conosco per rendergli il dovuto omaggio è ricordare il lungo, convinto applauso con cui lo ringraziammo alla fine della sua prima lezione nella nostra giovane università, lezione nella quale aveva tessuto sotto i nostri occhi il grande arazzo dell’arte gotica dalla Saint Denis dell’abate Suger alla Cattedrale di Canterbury al Duomo di Milano.
Grazie, professor Carandente!

Giovanni Maria Romeo

276835329

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?