Salta al contenuto principale

Epifani: «Sud abbandonato, difendiamo
tutti gli stabilimenti Fiat»

Basilicata

Il segretario nazionale della Cgil a Matera attacca il Governo e sottolinea i rischi per il Mezzogiorno di fronte alla crisi: «Il Nord ce la può fare ma il Sud da solo rischia grosso, se saltano inter

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

di PIERO QUARTO
Convegno su crisi, lavoro e territorio organizzato ieri mattina dalla Cgil di Matera alla presenza del segretario nazionale del sindaco Guglielmo Epifani che ha affrontato in una lunga mattinata di lavoro all'Hotel Palace i temi caldi della crisi economica attaccando direttamente il Governo Berlusconi che dimentica il Mezzogiorno. Epifani ha anche parlato di settori come il mobile imbottito e la Fiat che costituiscono l'asse portante dell'economia regionale e che vivono momenti e difficoltà diverse che vanno di pari passo con la crisi globale. «Ci sono dei ritardi su tutto, non c'è la possibilità di prendere i provvedimenti necessari, gli accordi che si fanno rimangono sempre e solo sulla carta. In queste condizioni e con questa crisi il Nord ce la può fare, può subire dei danni ma avere la forza di rialzarsi. Il Sud invece potrebbe non farcela se non ci sarà una diversa politica industriale» ha spiegato Epifani, «bisogna arrestare da subito il processo di delocalizzazione in atto e rendersi conto che il Mezzogiorno è il grande dimenticato, si continuano a distrarre risorse per altri scopi e non ci si rende conto che così vengono meno gli investimenti nel Mezzogiorno. Se si perdono intere filiere come quella del mobile imbottito ed allora poi il rischio è di non riuscire più a recuperare in tempo». Tanti altri i temi affrontati da Epifani che sulla Fiat ha spiegato: «noi lavoriamo per un aprire un confronto sereno con tutte le parti e parlare degli stabilimenti del gruppo, mi auguro che in quella sede ci saranno rassicurazioni per il futuro e sarà dato un segnale di conferma dell'occupazione in tutti gli stabilimenti».
All'incontro di Matera sono intervenuti oltre ai vertici della Cgil regionale Antonio Pepe e provinciale di Matera, Manuela Taratufolo anche il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo e i neo presidenti delle province di Matera e Potenza, Franco Stella e Piero Lacorazza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?