Salta al contenuto principale

Lega Pro: ultimo atto per le squadre impegnate
nei play off

Basilicata

Il 14 e il 21 giugno, le ultime due gare valide per i play off

Tempo di lettura: 
2 minuti 20 secondi

PRIMA DIVISIONE
Primi 90' dell’ultimo atto della stagione in Lega Pro. Cinque le finali play-off che assegneranno due posti per la serie B e tre per la 1^ divisione.
Per il girone A la finale è Padova-Pro Patria; se non è una sorpresa che sia protagonista fino in fondo la formazione di Franco Lerda, un pò lo è quella di Sabatini che ha chiuso lo stagione in crescendo e ha avuto la meglio nella rocambolesca semifinale contro il Ravenna (1-1,2-1), risolta dal prezioso gol di Falsini.
La Pro ha invece eliminato la Reggiana al termine di un doppio confronto ricco di gol (4-5, 2-3). Nella stagione regolare lo scontro diretto era in programma proprio in occasione dell’ultimo turno: a Busto Arsizio i tre punti andarono alla Pro Patria che si impose per 2-1, mentre al ritorno la sfida si chiuse senza reti.
Nel girone B tutto secondo programma con Crotone e Benevento a contendersi la promozione dopo avere eliminato rispettivamente Arezzo (1-2, 0-4) e Foggia (0-0, 2-2). Due formazioni complessivamente costanti che alla fine del campionato si sono classificate subito dietro il Gallipoli, vincitore del girone. Nella stagione regolare la squadra di Moriero si è rivelata ostica per i giallorossi campani, battuti sia in calabria per 1-0 che al ritorno sul proprio campo per 2-1.
SECONDA DIVISIONE
Nel girone A suggestivo confronto tra Como e Alessandria, anche in questo caso terza contro seconda nella stagione regolare. I lariani con due pareggi (0-0 e 1-1) sono riusciti ad avere la meglio sul Rodengo Saiano, per via della migliore posizione di classifica, mentre i grigi piemontesi hanno eliminato l’Olbia (1-0, 0-1).
In campionato l’Alessandria ha vinto in casa 3-1, mentre a Como fu un pari senza gol. Nel girone B sarà il Prato di Corrado Orrico, quinto classificato in campionato a sfidare la terza, ovvero il Giulianova. Proprio i toscani, infatti, hanno eliminato i cugini del Viareggio (2-0, 1-2), secondi.
I giallorossi, invece, hanno regolato il Bassano (1-1, 0-1). Anche qui pronostico piuttosto incerto, ma il Prato proverà a calare il tris visto che ha già battuto gli abruzzesi due volte per 1-0.
Nel girone C il Pescina, quarto nella stagione regolare, contenderà il salto di categoria al Gela che si è piazzato alle spalle del neopromosso Cosenza. La formazione della Valle del Giovenco tenterà un nuovo colpo dopo avere eliminato il Catanzaro (0-0, 3-2), tra le maggiori favorite in questo girone. L’undici di Cosco ha compiuto un ulteriore passo in avanti eliminando l’Andria con due pareggi (0-0, 1-1). Due pareggi anche nel doppio confronto tra Gela e Pescina (0-0 e 2-2). Ricordiamo che al termine dei 180' complessivi in caso di parità (i gol in trasferta non valgono doppio) si giocheranno i tempi supplementari. Soltanto dopo, se la parità permane, verrà promossa la squadra meglio piazzata in campionato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?