Salta al contenuto principale

Minore cosentino arrestato a Reggio Emilia per violenza e rapina

Basilicata

La vittima è una prostituta. All'aggressione ha partecipato anche un terzo uomo di Parma anch'egli arrestato. Il più giovane è un 17enne della provincia di Cosenza, pare il più brutale

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Tre giovani tra i 17 e i 26 anni sono stati arrestati dai carabinieri di Reggio Emilia con l’accusa di rapina aggravata in concorso ai danni di una prostituta. I tre, dopo averla fatta salire in auto con la scusa di voler consumare una prestazione, l’hanno derubata della borsetta, contenente un centinaio di euro. È stato il più giovane della banda, il 17enne, a strattonare e schiaffeggiare violentemente la donna per farla scendere dall’auto, una volta consumata la rapina, e far invece salire al suo posto un complice. Il fatto è successo nella notte a Sant'Ilario D’Enza, nella provincia reggiana. In manette F.P. 26enne autotrasportatore residente a Parma, M.B. 25enne, imprenditore agricolo residente a Melissa e un 17enne della provincia di Cosenza attualmente a disposizione del Tribunale dei minorenni di Bologna.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?