Salta al contenuto principale

Alluvione Vibo, confermata archiviazione per Bertolaso

Basilicata

I supremi giudici hanno dichiarato inammissibile il ricorso di un centinaio di parti civili contro l’archiviazione della posizione di Bertolaso

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

La seconda sezione penale della cassazione ha confermato l’archiviazione, disposta dal Gip di Vibo Valentia il 4 giugno 2008 per il sottosegretario alla Protezione Civile Guido Bertolaso, indagato nell’ambito dell’inchiesta sull'alluvione avvenuta nel luglio 2006 nel vibonese e nel quale morirono quattro persone e 90 rimasero ferite.
I supremi giudici hanno dichiarato inammissibile il ricorso di un centinaio di parti civili, danneggiate dall’alluvione, contro l’archiviazione della posizione di Bertolaso al quale le parti civili hanno contestato la mancata emissione il giorno precedente l’alluvione (2 luglio 2006) dell’avviso di avverse condizioni meteo.
Durante l’udienza svoltasi il 29 maggio scorso la procura della Cassazione aveva chiesto la conferma dell’archiviazione condividendo la decisione del Gip che, in base anche a quanto sostenuto dal dipartimento della Protezione Civile, aveva considerato l’alluvione un evento eccezionale per la portata della precipitazioni (in tre ore su Vibo si abbattè un volume di pioggia dieci volte superiore alla norma). La decisione dei supremi giudici è stata depositata ieri con la sentenza 24552.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?