Salta al contenuto principale

CheBasilicata fa

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

336699]3|12]Domenica con urne

Domani si vota. Il referendum è una entità più sconosciuta delle recenti apparizioni notturne di presunti ufo e meteoriti. Grande attesa e curiosità invece per l'esito del ballottaggio di Potenza. Un nodo cruciale del presente e del futuro politico. Una sconfitta del Pdl bagna le polveri per altri cinque anni. Se perde Santarsiero nel Pd nulla sarà come prima. Chiunque vinca ha l'obbligo di dare potenza civica ai suoi cittadini che hanno bisogno di molto identità urbana. Le logiche paesane sono il vero nemico di una città con grandi potenzialità. Sapremo suscitare passione civica? Lo speriamo.
In Basilicata la spesa è molto più leggera da quando c'è la crisi. Lo dice Unioncamere ma ne avevamo avuto segnali in più occasioni e in più inchieste giornalistiche.
Domenica a Melfi chiude il villaggio del Mulino bianco Barilla che offre colazioni e botte di orgoglio per l'azione produttiva del celebre marchio italiano in Basilicata. L'unica contestazione è giunta da “La grande Lucania” che ha opposto la logica del cibo meridiano e la polemica anticolonialista. Ad Atella invece grande mobilitazione per l'apertura del rifornimento a metano. Domani alle 18,30 posa della prima pietra, benedizione del prete e brindisi augurale.
Per chi viaggia sulla Melfi-Potenza un servizio in più. Nella vicina Barile invece si lamentano per gli orari estivi che hanno ridotto il servizio. Le Ferrovie italiane costruiscono l'alta velocità in Texas ma abbandonano le nostre tradotte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?