Salta al contenuto principale

Vibo Marina: romena vendeva
giocattoli contraffatti, denunciata

Basilicata

I giocattoli erano privi del marchio di sicurezza «CE» e quindi potenzialmente pericolosi

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

I carabinieri della stazione di Vibo Marina l’hanno sorpresa mentre sul lungomare su una improvvisata bancarella, stava vendendo oltre 60 confezioni di giocattoli ai bambini che affollavano la strada proprio in concomitanza con una manifestazione sportiva che aveva attirato centinaia di giovani.
I militari dell’Arma, diretti dal maresciallo Riccardo Astorina, si sono allora avvicinati e l'hanno identificata per L.L., romena 50enne residente a Rosarno. Sequestrati i giocattoli in vendita, che già stavano andando a ruba tra i piccoli, risultati privi del marchio di sicurezza «CE» e quindi potenzialmente pericolosi giacchè non sottoposti ad alcun controllo di tossicità e di qualità da parte delle competenti autorità dell’Unione Europea e denunciata per vendita di giocattoli privi di marchio «CE».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?