Salta al contenuto principale

Tifoso catanzarese assolto dall'accusa di lesioni

Basilicata

I fatti risalgono al 2006 prima della partita tra Catanzaro e Verona

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Un tifoso del Catanzaro, Vincenzo Marino, di 30 anni, è stato assolto dall’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, furto e violazione del divieto di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo).
La sentenza nei confronti di Marino è stata emessa dal giudice monocratico del tribunale di Catanzaro.
Il giovane fu arrestato nel gennaio del 2006 perchè accusato di aver partecipato ai tafferugli avvenuti prima della partita di calcio Catanzaro-Verona. Nel corso dello scontro tra le tifoserie delle due squadre di calcio un funzionario della polizia di Stato fu aggredito e ferito alla testa.
Nel corso del processo il difensore di Marino, l’avvocato Alessio Spadafora, ha sostenuto che il suo assistito, mentre avvenivano i tafferugli tra le due tifoserie, si trovava negli uffici della questura di Catanzaro perchè sottoposto all’obbligo di firma previsto dal Daspo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?