Salta al contenuto principale

La Regione Calabria bandisce un concorso per 170 assunzioni

Basilicata

A presentare il reclutamento è stato il presidente dell’Assemblea legislativa, Giuseppe Bova. Le prove scritte dei 19 concorsi inizieranno il 22 giugno e si concluderanno il 26

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Nel nome della trasparenza e del merito. Con queste premesse il presidente dell’Assemblea legislativa, Giuseppe Bova, ha aperto l’incontro con i giornalisti che era stato programmato prima della seconda fase delle procedure di reclutamento di 170 nuovi dipendenti di palazzo Campanella. Le prove scritte dei 19 concorsi inizieranno lunedì 22 giugno e si concluderanno venerdì 26 giugno, secondo il calendario pubblicato sul sito internet del Consiglio regionale. La sede d’esame è l’aula «Nicholas Green» di palazzo Campanella. Ogni giorno si terranno da tre a cinque concorsi, i cui elaborati saranno corretti quotidianamente al termine dell’ultima prova. Anche per gli scritti è stato deciso di attuare il procedimento iper-trasparente adottato per le preselezioni. In particolare, la commissione procederà alla correzione degli elaborati, alla presenza della stampa, nell’aula «Giuditta Levato», che sarà collegata in videoconferenza con un altro salone aperto al pubblico, quello intitolato a Federica Monteleone, in cui verranno allestiti due maxischermi. Alle prove prenderanno parte circa 1.700 candidati. Si tratta di 50 quesiti a risposta multipla, 5 dei quali di cultura generale in lingua straniera (ai concorrenti è data facoltà di optare, prima dell’inizio dell’esame, per una lingua diversa da quella già indicata). Per ogni risposta esatta verrà attribuito un punteggio pari a 0,60; le risposte errate determineranno una penalità pari a 0,11 mentre quelle in bianco non incideranno sulla valutazione. Per essere idonei a sostenere la prova orale è necessario conseguire un punteggio minimo di 21/30 che si ottiene con almeno 35 risposte esatte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?