Salta al contenuto principale

Nubifragio su Gaudiano. Danni all'agricoltura

Basilicata

Intorno alle 14 di domenica scorsa, una forte perturbazione si è abbattuta sulla contrada di Lavello creando ingenti danni alle colture e bloccando una delle strade di accesso

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Un nubifragio di estrema violenza si è abbattuto ieri a Gaudiano di Lavello nella zona denominata della 4 strade. Il temporale con forti raffiche di vento misto a grandine si è abbattuto sulla zona intorno alle 14 e ha distrutto diverse coltivazioni presenti sul territorio che dista 5 chilometri dal centro abitato. Un primo bilancio dei danni ancora non si è fatto, ma secondo gli agricoltori che hanno il proprio terreno nella zona, sarebbero ingenti. Ad avere la peggio sono stati i pescheti, i vigneti e le coltivazioni di pomodoro. Sul posto oltre ai vigili del fuoco sono arrivati anche gli uomini della protezione civile di Lavello diretta da Ernesto Angelotti e l’assessore all’Agrigoltura di Lavello. Oltre ai danni alle coltivazioni si sono registrati cadute di alberi sulla strada che porta dalla ss93 alla frazione di Gaudiano rimasta bloccata per diverse ore. «Il nubifragio - ha detto l'assessore all'Agricoltura Antonio Buldo - è stato molto violento e nell'arco di mezz'ora ha praticamente devastato l'intera zona compromettendo l’intero raccolto di pesche e pomodoro». Il territorio di Lavello non è nuovo a questi fenomeni atmosferici. Solamente qualche anno fa una zona molto vicina a Gaudiano fu letteralmente inondata da forti piogge creando danni non solo all'agricoltura, ma anche alla circolazione. Si ricorderanno a tal proposito le immagini di alcuni autoarticolati completamente sommersi dall'acqua.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?