Salta al contenuto principale

La Bawer riparte da Longobardi

Basilicata

Il capitano riconfermato assieme a Corà

Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

di Piero Quarto
MATERA - Deve ancora entrare nel vivo la stagione ed il mercato dell’Olimpia Bawer Matera.
La formazione materana ha ieri presentato alcune linee di comportamento che segneranno le scelte della società nelle prossime settimane.
Una in particolare appare la linea indicata ed è quella che parte dalla conferma alla guida del gruppo materano di Francesco Longobardi.
In questo momento è lui l’unica certezza del Matera per il quale appaiono complicate anche le conferme di Riccardo Cortese e Francesco Gergati.
Scelte che non dipendono esclusivamente dalla società e che rientrano in un discorso più ampio e complessivo che la società ha intenzione di fare.
«E’ una coperta corta che dovremo cercare di coprire mettendo al posto giusto i diversi tasselli per affrontare un campionato impegnativo.
Cortese è un giocatore», ha spiegato il tecnico di Matera, Claudio Corà, «che aspira a giocare a Bologna in una serie superiore mentre Francesco Gergati ha determinate esigenze tecniche e di spazi che dovremo vedere come si compensano con il resto delle scelte che andremo a fare».
Insomma una porta socchiusa ma comunque la necessità di partire probabilmente da altre priorità che potrebbero essere dei buoni under oppure l’asse play-pivot che potrebbe indicare poi le caratteristiche del resto della squadra.
Ma questa è solo un’ipotesi ciò che invece è certo sta nel fatto che la società «sta cercando di fare le scelte giuste in una prima fase di mercato di studio.
Adesso le cose potrebbero cambiare ma i contatti non sono mancati e sono stati diversi».
Altri ve ne saranno nei prossimi giorni ed altri nomi saranno accostati con ogni probabilità al Matera.
La società lucana oltre al mercato che sarà condotto in prima persona, così come spiegato dal presidente Michele Vizziello, sta pensando anche agli obblighi societari per il passaggio ad Srl curato direttamente dall’avvocato Sarra.
«Stiamo lavorando», ha spiegato lo stesso Sarra, «per risolvere difficoltà di ordine formale e per arrivare ad una conclusione della vicenda nel più breve tempo possibile.
Non ci saranno problemi per operare sul mercato in questo frangente ed una volta risolti gli obblighi il nuovo cda eletto dall’assemblea provvederà a definire le linee della nuova società».
Confermato infine dal presidente Vizziello la volontà a lasciar spazio ad un nuovo presidente che sarà Pasquale Lorusso rimanendo, «se il nuovo cda me lo chiederà», all’interno della società in un ruolo di rappresentanza come quello di presidente onorario.
Lo stesso Vizziello infine ha chiarito che il contratto di Claudio Corà è annuale con scadenza giugno 2010 ma con un’ulteriore possibilità di essere, eventualmente, prorogato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?