Salta al contenuto principale

Ferrovie: al via il tour di verifica
dell'assessore regionale Carlizzi

Basilicata

E' iniziato stamane alle 8,37 dalla stazione centrale di Reggio Calabria il primo tour di verifica e confronto dell’assessore regionale ai trasporti

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

Un tour di verifica e confronto che porterà l’assessore regionale ai trasporti Demetrio Naccari Carlizzi lungo le principali stazioni ferroviarie che dalla linea jonica conducono sino a Catanzaro lido, Lamezia Terme, Vibo Valentia e Reggio Calabria.
L'iniziativa, a cui partecipano i vertici di Trenitalia Calabria nelle persone degli ingegneri Costantino e Platania e le principali sigle sindacali del settore, «è stata promossa con lo scopo di operare una verifica «sul campo» delle esigenze che il settore del trasporto ferroviario necessita nella prospettiva della nuova programmazione per il trasporto collettivo calabrese nel suo insieme dove la Regione Calabria - spiega Naccari – rivestirà un ruolo di regia e regolazione che in passato è mancata».
Prima tappa del tour è stata la stazione di Roccella Jonica (in foto) dove lo stesso assessore ai trasporti ha incontrato alcuni sindaci della fascia jonica reggina e i rappresentanti di alcuni comitati di viaggiatori.
Il confronto è stato, tra le altre cose, l’occasione per annunciare i principali interventi che la Giunta regionale ha adottato con significativi stanziamenti economici: «In vista del nuovo contratto di servizio – ha spiegato Naccari – la Regione Calabria intende individuare nuovi standard qualitativi per i servizi misurabili e quindi verificabili. Abbiamo previsto degli interventi immediati e programmato altri a medio termine. Si va dalla stesura del nuovo piano direttore volto ad integrare il trasporto su rotaie con quello gommato, allo stanziamento di 11 milioni di euro per incentivare la mobilità sostenibile. E ancora il progetto di collegamento delle 5 città capoluogo, insieme a Lamezia Terme. In questo ambito – spiega ancora Naccari – la Regione stanzierà 70 milioni di euro per l’acquisto di materiale rotabile ormai vetusto e altrettanti 250 milioni di euro per interventi diretti sulle reti stesse con ricadute positive soprattutto nei paesi della fascia jonica che soffrono problemi di accessibilità dell’area».
Naccari ha sottolineato l'importanza del confronto con Trenitalia in questo processo di innovazione della programmazione del sistema di trasporto regionale. Confronto che proseguirà mercoledì prossimo e al quale prenderanno parte l’ingegnere Clara Ricozzi, presidente del consiglio di amministrazione di ferrovie della Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?