Salta al contenuto principale

Matera,oggi le prime firme

Basilicata

Iniziano le visite mediche e i contratti

Tempo di lettura: 
3 minuti 13 secondi

di Renato Carpentieri
OGGI i primi colpi. La mancanza dei moduli per la firma (la stagione regolare è terminata il 30 giugno e c’era la domenica ad allungare i tempi per la disponibilità) da oggi sono pronti, quindi c’è la possibilità di fare firmare gli atleti e poi annunciarli. In effetti, in vari casi, le azioni di disturbo da parte di società concorrenti sono già iniziate. Il “giochetto” è di formulare offerte (tramite società amiche) ai calciatori già annunciati dal Matera. Quindi, e in particolare con gli under, il Matera si trincera dietro ad un silenzio dal sapore di chi ha paura di essere soffiati delle frecce importanti.
Intanto, si è delineata la rosa e il progetto tattico del Matera targato Pino Giusto. Tra i pali giocherà un 1990 e le conferme di Nicolas Cottet e Mariano Mirabelli (entrambi confermati insieme a Calò) vanno in questo senso. A destra giocherà ancora un 1990 e in questa casella il Matera ha riconfermato Luigi De Santo, ma arriverà qualcos’altro. Sull’altra (oltre a Giglio del 1990) c’è il 1989 in programma e il suo nome è Pasquale Naglieri, infatti la società sta facendo di tutto per trattenerlo visto che i contatti con le società di Seconda divisione sono penalizzanti dal punto di vista economico per il ragazzo di Trebisacce. Quindi, non sarebbe difficile puntare su Naglieri a sinistra. I due difensori centrali dovrebbero essere Renatino Bartoli e Pasquale Martinelli con Catalano a giocarsela alla pari per una maglia. A centrocampo Giovanni Campo può essere l’esterno destro o sinistro e su di lui il Matera punta per sfondare sulle fasce e regalare palloni per gli attaccanti. L’under del 1991 giocherà a destra o sinistra di centrocampo e questa casella al momento è ancora vacante in termini di nome, ma la società ha assicurato che a breve annuncerà i nomi. Infatti, oggi dovrebbe essere il giorno per il colpo del centrocampo. L’identikit porta a un giocatore di spessore del calibro di Cazzarò o Daleno, ma nelle ultime ore salgono le possibilità di vedere in biancazzurro un calciatore di origini calabresi. Vedremo nelle prossime ore se sarà annunciato ufficialmente questo colpo da novanta per chiudere la squadra dei seniores di prima fascia. L’altro centrocampista sarà un under del 1988 e al momento è Marco Conte il titolare di questa maglia. In avanti Giuseppe Genchi e Diego Albano hanno delle alternative che rispondono al nome di Antonio Dimatera e Cristian Ancora.
Chiaramente mancano alcune caselle per chiudere la squadra che giorno 20 luglio sarà a Matera per il raduno. Alla chiamata risponderà anche il centrocampista Donnadio (1992) oltre ad Antonio Branda.
Un capitolo a parte per Gennaro Acampora. Per il centrocampista del 1989 sono giunte richieste da società importanti. Daltronde il ragazzo ha dimostrato di avere le carte in regola per ambire al salto di qualità. Certo, trattenere Acamposa sarebbe davvero un grosso colpo per il Matera che a centrocampo si garantirebbe una coppia eccezionale, con Marco Conte che sarebbe poi il terzo centrocampista. Perchè non è detto che il Matera non possa schierare ancora due 89 invece che uno, facendo a meno dell’88. Strategie che pendono da un progetto tattico preciso stilato da Pino Giusto che vuole impiegare gli under sugli esterni ed a centrocampo. Le intenzioni sono quelle di costruire una squadra con la spina dorsale di seniores con carattere e finora la cosa sembra essere riuscita, ma è chiaro che l’ultimo colpo deve essere almeno alla parei dei nomi che sono circolati. La sensazione è che il Matera abbia messo le mani su uno dei pezzi più pregiati del mercato e che sia in atto una trattativa per convincero a limitare le pretese alle ciofre che rientrano nel budget che il Matera si è prefissato a inizio stagione. Intanto oggi iniziano le visite mediche. Le effettuerà in sede il medico sociale del team biancazzurro Tommaso Calemma. Da oggi si inizia a mettere nero su bianco, perchè dopo la visita medica è questo che accadrà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?