Salta al contenuto principale

Subappalto e concussione, arrestato il sindaco di Laino Borgo

Basilicata

Giuseppe Caterini, secondo l’accusa, avrebbe cercato di costringere la società che si è aggiudicata l’appalto per l’illuminazione pubblica a revocare il subappalto per concederla a un’altra da lui ind

Tempo di lettura: 
0 minuti 30 secondi

Il sindaco del comune di Laino Borgo, Giuseppe Caterini, di 70 anni, è stato arrestato dai carabinieri per il reato di concussione. Caterini è attualmente ai domiciliari. Il primo cittadino, secondo l’accusa, avrebbe cercato di costringere la società che si è aggiudicata l’appalto per l’illuminazione pubblica comunale a revocare il subappalto a una impresa per poi concederla a un’altra da lui indicata. Il titolare della società titolare dell’appalto, dopo aver ricevuto numerose pressioni, ha deciso di denunciare l’accaduto ai carabinieri i quali hanno avviato le indagini nel novembre del 2008. Caterini è stato eletto sindaco nelle elezioni amministrative del 2007 con una lista civica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?