Salta al contenuto principale

Regione, assegnati 16 milioni di euro
alle Aree di sviluppo industriale

Basilicata

La delibera rientra nell’Accordo programma quadro (Apq) “Infrastrutture per sviluppo industriale

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

L'assessore regionale alle Attività produttive Francesco Sulla (in foto) ha espresso soddisfazione per l'approvazione, da parte della Giunta regionale calabrese, della delibera che assegna circa 16 milioni alla realizzazione delle opere di infrastrutturazione nelle Aree di sviluppo industriale (Asi).
«Finalmente – ha detto Sulla – riusciamo a realizzare il rilancio dei distretti industriali che da troppo tempo aspettano risorse sufficienti a garantire i sevizi necessari».
La delibera rientra nell’Accordo programma quadro (Apq) “Infrastrutture per sviluppo industriale. Già lo scorso anno era stata approvata una simile delibera ma il taglio dei Fas (Fondi aree sotto-utilizzate) fatto dal Governo nazionale ne aveva, poi, impedito il prosieguo amministrativo.
Dopo una fase di concertazione con i presidenti delle Asi, la Regione è riuscita, successivamente, a recuperare le risorse dai fondi europei del Por (Programma operativo regionale) 2000 – 2006.
Con i sedici milioni di euro stanziati, le Asi potranno progettare e realizzare, nei distretti industriali, strade, fogne, illuminazione, reti idriche ed elettriche, parcheggi, impianti di videosorveglianza e cablaggi in fibra ottica.
Una volta assegnati gli appalti, i lavori partiranno entro il primo semestre del prossimo anno. «L'intervento riguarderà tutti i distretti, ma in particolare – ha detto l’assessore Sulla – le aree che necessitano opere più urgenti come quella di Rossano, dove manca addirittura la raccolta delle acque piovane, fatto che crea, ovviamente, non pochi disagi alle aziende che vi sono stanziate.
A Vibo Valentia, dove è sorta una nuova area industriale, sarà realizzato presto il sistema fognario.
A Reggio Calabria si interverrà subito per realizzare la strada per poter raggiungere il capannone di un’azienda che vi opera». Questo intervento è solo un primo traguardo. Il Por 2007- 2013 prevede infatti, per lo sviluppo industriale, un investimento di circa cento milioni per i quali è già iniziata la programmazione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?