Salta al contenuto principale

Sequestrati altri due depuratori nel Cosentino

Basilicata

Si tratta di quelli di Guardia Piemontese e di Fuscaldo. Ora sono in totale otto gli impianti di depurazione che la Procura di Paola ha sequestrato da quando è iniziata la tolleranza zero

Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

Nuovi sequestri nel Cosentino. Stavolta è toccato ai due depuratori di Fuscaldo e di Guardia Piemontese. Questi si aggiungono agli altri sei posti sotto sequestro dalla Procura di Paola a partire dalla scorsa settimana, quando è iniziata la «tolleranza zero» nei confronti degli impianti malfunzionanti o non funzionanti del tutto. Ciò ha seguito le denunce da parte di turisti, che lamentavano la condizione del mare, ogni giorno sporco. I Comuni interessati finora sono Santa Maria del Cedro, Grisolia, Maierà (due impianti), Diamante, Aieta, Fuscaldo e Guardia Piemontese. La Procura di Paola, però, conferma che l’inchiesta è in divenire pertanto altri sequestri potrebbero essere effettuati ancora nei prossimi giorni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?